ASSEN CHE GARA !

Assen che gara !

Le premesse per un grande spettacolo dopo qualifiche al fulmicotone per la Moto GP ad Assen c’erano, ma in pochi avrebbero immaginato una simile bagarre. Sul circuito denominato non per caso l’università del motociclismo con sorpassi all’infinito, contatti e sportellate che per fortuna non hanno provocato cadute, si è assistito ad una gara che rimarrà nella storia. Ad imporsi è stato senza dubbio il migliore in pista, quel Marc Marquez che pur ravvivando la fantastica bagarre per tutta la prima parte della gara assieme ai vari Lorenzo, Rossi, Dovizioso, Rins, Vinales ,Iannone, Crutchlow etc. è riuscito nel finale ad allungare ed aggiudicarsi un round molto importante che rafforza la sua leadership in campionato, dove ora precede di 41 punti Valentino Rossi. Il campione di Tavullia in ottima forma, non si è risparmiato affatto nei corpo a corpo con gli avversari, nel finale complice il sorpasso a Dovizioso, che di fatto ha penalizzato entrambi non è riuscito a salire sul quel podio completato da Rins (Suzuki) e dal compagno di squadra Vinales. Jorge Lorenzo che con una partenza a razzo nelle prime fasi di gara, sembrava destinato ad andare a vincere per distacco, si è invece trovato a scambiarsi le posizioni con il gruppo selvaggio, e nella prima parte di gara ha retto un ritmo che poi complice problemi di gomme è andato in calando fino a farlo concludere la gara in settima posizione. Delle condizioni di equilibrio prestazionale fra le moto non si erano mai viste, c’è da sperare che questa situazione continui, regalandoci ancora tanto spettacolo, anche se a far la differenza di “manico” costantemente sembra ci sia il solito Marc Marquez.

Condividi su: