FINALE SFORTUNATO PER IL RENZI CORSE

FINALE SFORTUNATO PER IL RENZI CORSE

L’ultimo appuntamento con il Campionato Italiano Velocità della Supersport 600  disputato lo scorso week end a Vallelunga, ha visto la squadra  diretta da Stefano Renzi raccogliere  poco in termini di risultati, nonostante il grande impegno profuso. Livio Loi in gara 1 ha dimostrato con un buon avvio di poter  competere con i primi, un errore purtroppo con conseguente perdita di posizioni l’ha costretto ad una rimonta che ha concluso al nono posto. Il pilota italo belga partito in gara 2 con ambizioni di riscatto, mentre occupava il settimo posto è stato costretto al ritiro per un problema tecnico alla sua Kawasaki.

 Stefano Renzi, team manager:

“Gara 1 è stata segnata da un errore all’inizio. Volevamo rifarci nella seconda manche, ma c’è stato un problema tecnico. Avevamo bisogno di fare un po’ di strada, qui a Vallelunga, soprattutto per il pilota, che è nuovo e che conosceva poco la pista. E invece abbiamo potuto girare poco. Si è conclusa una stagione difficile per tanti aspetti, ma siamo consapevoli di avere fatto un salto di qualità con l’arrivo di Stefano Cruciani come direttore sportivo e abbiamo trovato in Livio Loi un pilota molto professionale. Voglio elogiare tutta la squadra, i tecnici e anche gli sponsor, per il loro supporto e la loro disponibilità. Un grazie particolare va al motorista e capotecnico Savino Santomauro, che ci ha dato una moto sempre veloce, e al tecnico delle sospensioni Roberto Festa.”

 Stefano Cruciani, direttore sportivo:

“E’ stato un weekend sfortunato. Avevamo bisogno di girare ma il meteo ce lo ha impedito, così abbiamo raccolto meno di quanto ci aspettavamo e di quanto meritavamo di ottenere in base a ciò che eravamo stati capaci di fare in precedenza. Per squadra, moto e pilota le aspettative erano altre: risultato a parte, il lavoro svolto è stato comunque positivo. Ora bisogna mettersi sotto per il 2021.”

Livio Loi:

“Peccato chiudere così, sia per come è finita Gara 2 dopo una buona partenza, sia per Gara 1, nella quale non sono più riuscito a riprendere i primi dopo un’uscita larga. Abbiamo avuto poco tempo per lavorare sul setup della moto. Nel complesso, però, sono molto contento di questa esperienza. Ringrazio molto Renzi Corse e spero di poter lavorare ancora con il team in futuro.”

Condividi su: