GAJSER RE AD IMOLA

 

GAJSER RE AD IMOLA

Con il quinto posto conquistato rocambolescamente nella gara del sabato, Tim Gajser si è aggiudicato il suo terzo titolo mondiale di Motocross, regalando alla Honda il primo sigillo dell’era MXGP. Un’affermazione quella del ventiduenne sloveno sicuramente “agevolata” dal forfait per motivi fisici, di due grandissimi come Cairoli ed Herlings, ma pur sempre meritatissima, anche considerando che in quanto a guai fisici non è secondo a nessuno, avendo subito un grave infortunio che sembrava comprometterne la carriera, poi invece risolto. Sul circuito artificiale realizzato all’interno del circuito di Imola, ha ricevuto nella giornata di domenica l’abbraccio degli oltre duemila tifosi accorsi dalla Slovenia per festeggiare un titolo che era nell’aria. A vincere le due manche ci ha pensato l’olandese Glenn Coldenhoff, mentre nella MX2 doppietta per l’ufficiale KTM Jorge Prado che non lascia ormai più nulla agli avversari, infatti lo spagnolo su 15 prove ne ha vinte 14 e si prepara ad un 2020 che lo vedrà sicuramente fra i protagonisti della MXGP.

Bilancio positivo per l’organizzazione che ha dichiarato quasi 25mila spettatori nel week end, traguardo notevole considerando il periodo vacanziero e l’assenza in pista di Tony Cairoli .

 

Classifica MXGP 2019 dopo 15 di 18 round

  1. Tim Gajser 664 punti
  2. Jeremy Seewer 481
  3. Gautier Paulin 440
  4. Arnaud Tonus 419
  5. Glenn Coldenhoff 399

Classifica MX2 2019 dopo 15 di 18 round

  1. Jorge Prado 694
  2. Thomas Kjer Olsen 564
  3. Jago Geerts 447
  4. Henry Jacobi 422
  5. Tom Vialle 416
Condividi su: