GP PROJECT A MISANO

Team GP Project a Misano.

Nel settimo e ottavo round del CIV SS300 il team GP Project è sceso in pista con Gabriele Giannini e Paolo Giacomini, affiancati da Nick Kalinin, pilota che la squadra umbra schiera nel Mondiale di categoria. Nelle libere e prime qualifiche del venerdì gli alfieri del GP Project Kalinin, Giacomini e Giannini hanno ottenuto rispettivamente il terzo, l’ottavo e il tredicesimo crono.

La seconda sessione di qualifica ha visto Kalinin conservare la terza posizione, mentre sia Giannini che Giacomini non si sono migliorati, fermando il cronometro in nona e diciassettesima posizione.

Gara 1 divisa in due parti, per esposizione della bandiera rossa, ha visto Kalinin cadere al secondo giro mentre lottava per il podio, stessa sorte per Giacomini uscito di scena mentre era in quinta posizione, l’unico pilota del team a concludere al 15esimo posto è stato Giannini.

Migliori le prestazioni del team di Spoleto nella gara di Domenica, con il pilota ucraino ottimo quarto, Giacomini dodicesimo e Giannini 26esimo complice una caduta.

 

Kalinin : “È stato un buon weekend per me. Sfortunatamente in Gara 1 sono caduto al secondo giro, ma Gara 2 è andata bene. Mi sono giocato il podio pur stando attento a non cadere e alla fine ho ottenuto un buon quarto posto. Poteva andare meglio, ma qui i piloti sono molto veloci, anche perché è la loro pista di casa, e a dimostrare quanto il livello sia alto c’è il fatto che in Gara 2 sia arrivato a mezzo secondo da Manuel Bastianelli, che a Misano ha vinto tre settimane nel Mondiale. È stato un bell’allenamento in vista del prossimo round del Mondiale.

 

Giannini:Non sono contento del weekend. Il livello è stato altissimo e nonostante abbia migliorato i miei tempi rispetto alla prima tappa di Misano, svoltasi a inizio aprile, non sono riuscito a stare nei primi dieci. Non sono mai stato del tutto a posto con la moto e nelle due gare ho potuto al massimo lottare per i punti. In Gara 2 sono scivolato mentre lottavo con vari piloti tra cui Giacomini e questo ha fatto sì che prendessi punti solo nella gara del sabato. Cercherò di riscattarmi già al Mugello, pista dove a inizio giugno ho sfiorato il podio.”

 

Giacomini: “In prova e in qualifica abbiamo girato su tempi davvero interessanti, sia io che Giannini. In Gara 1 ho provato a riagganciare il quartetto di testa dopo aver superato Marco Carusi e questo mi ha portato a forzare leggermente le staccate. Purtroppo, anche per la pista resa scivolosa dal caldo, sono caduto alla Curva del Carro. In Gara 2 ho fatto una bella partenza, ma non ero del tutto a posto con la moto e questo mi ha penalizzato molto col passare dei giri. Alla fine ho pensato a portare a casa punti e ho chiuso 12°. Ovviamente speravo di andare meglio, ma avremo modo di rifarci.”

 

Alessio Altai (Team Manager GP Project): “Non siamo contenti di com’è andato il weekend, ma guardando al lato positivo Kalinin ha sfruttato bene questa tappa per tenersi in allenamento. Nick ha girato con tempi di altissimo livello per tutto il weekend e se in Gara 1 è caduto mentre lottava per il podio, in Gara 2 ha portato a casa un bel quarto posto. Per quanto riguarda i due piloti ‘titolari’, in Gara 1 Giacomini stava facendo molto bene finché non è caduto, mentre Giannini ha portato a casa un punto. Gara 2, invece, è stata compromessa da una scivolata nel caso di Giannini, mentre Giacomini ha portato a casa un 12° posto nonostante fosse meno a posto con la moto rispetto a Gara 1. Puntiamo a fare meglio al Mugello.”

 

Photo Credit: Gorini’s Photos

Condividi su: