I DOTI BROTHERS AL MUGELLO

I DOTI BROTHERS AL MUGELLO

Fine settimana sul mitico circuito toscano impegnativo per Lee e Roy Doti, i fratelli italo svizzeri che militano nel CampionatoItaliano Velocità della classe Supersport 300 in sella alle KTM preparate dal Team Runner Bike, hanno come del resto tutti, dovuto fare i conti con la variabilità del tempo che ha disturbato prove e gare. Lee dopo essersi qualificato con l’ottavo crono, ha tagliato il traguardo di gara 1 in 12esima posizione migliorandosi nel round domenicale dove ha chiuso nono. L’obiettivo di Roy rimane quello di migliorarsi ad ogni gara, e cercare di raggiungere la zona punti, sull’impegnativo sali scendi toscano ha chiuso le due gare in 22esima posizione.  

 Lee Doti :“Un fine settimana più difficile del previsto, problemi di set-up ci hanno tormentato per tutto il weekend. Dopo alcune modifiche, la moto era ok, ma non ancora perfetta. E il mio tempo nel 1 ° qualifica è stato buono. Nella seconda qualifica abbiamo provato qualcosa sul setup che alla fine si è rivelato negativo perché ho potuto solo migliorare il mio tempo di 3 millesimi. Ho ottenuto l’ottava posizione di partenza, ma la moto non era ancora al top. Ancora una volta cambiando setup la moto non manteneva la linea nella curve. Ho chiuso al dodicesimo posto. In gara 2 le condizioni erano difficili, abbiamo sostituito le gomme in griglia di partenza e la gara l’ho conclusa al nono posta. Ora mi preparerò per la wild card di Imola nel Mondiale. Ringrazioil Team Runner Bike, gli sponsor e la mia famiglia. “

Roy Doti: ” Nel primo turno del week end sono riuscito a migliorare il mio crono dello scorso anno, poi ho sempre migliorato fino a qualificarmi con il 23esimo tempo. Nonostante qualche problema sono riuscito a finire 22esimo nella gara del sabato, nella difficile prova di domenica, sono partito dalla pit lane in quanto non siamo riusciti in griglia a finire di  sostituire i pneumatici. Ho fatto la gara con la scolpita anteriore e la gomma da asciutto nel posteriore, ho concluso 22esimo migliorando il mio tempo di 5 secondi rispetto allo scorso anno, e mai così vicino ai crono dei primi. Ci tengo a ringraziare la mia famiglia e gli sponsor.”

Condividi su: