IL BIS DI ZANNONI NEL CIV MOTO 3

IL BIS DI ZANNONI NELL’ITALIANO MOTO 3

Dopo l’affermazione del 2018 nell’ultimo round del CIV corso ieri a Vallelunga è arrivato il secondo titolo nella Moto3 per Kevin Zannoni, il pilota dello Junior Team Total Gresini vittima di un infortunio in qualifica dove ha rimediato una ferita che gli ha impedito di essere al top, ha affrontato con la grinta di sempre la pista consapevole che sarebbe stata una “mission impossible” far suo il titolo, per di più partendo dal fondo dello schieramento. Però a volte la sfortuna si pente e torna sui suoi passi, tanto che i suoi principali competitor per la corsa al titolo: Alberto Surra e lo spagnolo Vicente Perez Selfa che lottavano per la vittoria, sono finiti a seguito di un contatto nella ghiaia dell’ultima curva, lasciando il titolo nelle mani di Zannoni che è transitato sotto la bandiera a scacchi in sesta posizione.

 KEVIN ZANNONI :

“È incredibile… È stato forse il weekend più difficile della mia carriera tra caduta, infortunio e tutto il resto. Ma non ho mai mollato e questo anche grazie ad una squadra che mi ha sostenuto dall’inizio alla fine, non ci siamo mai persi d’animo anche quando sembrava tutto perso. È stato un anno incredibile e voglio ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini. Ci tengo a ribadire l’ambiente gioioso e positivo della squadra che mi ha sempre aiutato e cha ha portato bene alla fine, è stato un piacere correre con un team così professionale. Per ultimo voglio ringraziare la dottoressa Lorena Sangiorgi che mi ha medicato il dito e tutta la squadra della fisioterapia, senza di loro forse non avrei nemmeno corso”.

 

FAUSTO GRESINI :

“Sinceramente non ci credevo più. Tanta sfortuna in questo fine settimana e non era facile stare tranquillo e correre con fiducia. Kevin ci è riuscito e alla fine, anche se con un pizzico di fortuna, ha conquistato un titolo meritatissimo con quattro vittorie su otto gare. Le gare si vincono solo dopo la bandiera a scacchi, e oggi ne abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione. Vorrei fare un ringraziamento a Total e a tutti i nostri partner, ovviamente a tutti i ragazzi del team e sottolineare anche l’annata di Giombini e Natali, bravi anche loro”.

Condividi su: