IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING A JEREZ

IL TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING A JEREZ

Ancora a punti il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing nel quarto round del mondiale Moto 2 corso sul circuito di Jerez de la Frontera. In una gara di soli 15 giri dopo il crash in partenza, Dominique Aegerter, partito dalla 23ª posizione nello schieramento, è riuscito a recuperare ben sei posizioni al primo giro, poi continuando nella rimonta ha concluso tredicesimo. Stefano Manzi nel suo ritorno in sella dopo l’infortunio in Argentina, ha condotto la sua Mv Agusta in 21ª posizione.

DOMINIQUE AEGERTER:“È stata una gara più breve del previsto, solo 15 giri da fare: ho fatto una buona partenza, intorno alla ventesima posizione c’e stata bagarre con altri piloti con cui ho anche avuto alcuni contatti. Devo dire che la moto è migliorata molto, ho guidato bene e mi sentivo a mio agio in sella e sono riuscito anche a fare diversi giri veloci. Per me sarebbe stato meglio fare una gara un po più lunga per avere un po’ di tempo in più per recuperare. Sono contento di aver sorpassato anche ottimi piloti e questo é un buon segno. Ringrazio il team, MV Agusta e gli sponsor, sono felice di poter celebrare con loro questi tre punti. Ora guardiamo avanti al test di martedì, abbiamo molte cose da provare in vista della prossima gara a Le Mans. Ora abbiamo 5 punti in campionato e questo è positivo per questo giovane progetto che sta andando nella giusta direzione”.

STEFANO MANZI:“La gara di oggi è stata un po’ anomala, sicuramente non me lo aspettavo dato il buon warm up di stamattina. Adesso dobbiamo capire cosa è successo, lavorare bene durante i test di martedì in vista della prossima gara in Francia. Sicuramente il mio impegno sarà sempre grande e darò il massimo per trovare il miglior feeling possibile con la mia F2”.

Giovanni Cuzari – Team Owner:“Sono contento di questo risultato ottenuto appena alla quarta gara di questo grande progetto. Dopo i punti in Texas, con Dominique, siamo riusciti a confermare che ci siamo; la direzione è quella giusta. Anche Stefano, nonostante il suo rientro dall’infortunio è riuscito a fare un gran lavoro, stiamo costantemente lavorando per lo sviluppo di questa moto anche se la sua posizione al termine della gara non è quella che ci aspettavamo. Sono contento perché questo lavoro costante porta punti importanti. Ringrazio tutti i ragazzi per mettere il cuore ogni giorno in questa ambiziosa sfida e tutti i nostri partner che ci supportano e sostengono. Ora rimaniamo concentrati perché la strada è ancora lunga e i chilometri da percorrere ancora molti”.

Condividi su: