KEVIN SABATUCCI CON GP PROJECT

KEVIN SABATUCCI CON GP PROJECT

La squadra  diretta da Alessio Altai presenta i programmi 2020, che la vedranno ancora una volta protagonista nel Mondiale Supersport 300, alla conferma di Bruno Ieraci autore di un gran bel finale di stagione con il podio del Qatar, in sella alle Kawasaki Ninja 400 del GP Project ci saranno anche Kevin Sabatucci e Leonardo Carnevali. Sabatucci ha affrontato quest’anno la sua prima stagione iridata in sella alla Yamaha, conquistando l’unica vittoria stagionale di un pilota Italiano in quel di Donington Park, ora sarà molto interessante vederlo in pista in sella alla verdona, moto al top della categoria. Leonardo Carnevali dopo diverse stagioni nel CIV esordirà nella serie iridata e ad affiancare i tre piloti Italiani ci sarà anche un quarto rider, che verrà annunciato al più presto.

Alessio Altai: “Sono molto contento di poter annunciare oggi tre quarti della nostra lineup per la prossima stagione. Bruno sarà con noi per la seconda stagione, non partiremo da zero come nel 2019 e vogliamo migliorare, ripartendo dal Qatar in cui abbiamo ottenuto il podio, con la consapevolezza di avere il potenziale per puntare al top. Così come puntiamo al top con Kevin Sabatucci, un pilota che ha già vinto nel Mondiale in questa stagione e con il quale siamo convinti di poter fare un percorso importante nel suo primo anno con Kawasaki. Leonardo Carnevali sarà al suo esordio, è un pilota giovane che è cresciuto molto nel CIV e con il quale siamo felici di iniziare un percorso di crescita che passerà anche per la presenza nel Campionato Italiano, che si dimostra una grande filiera di talenti grazie al lavoro di Simone Folgori e di tutta la Federazione Motociclistica Italiana. Confermeremo la presenza di quest’anno, con 4 piloti, stiamo valutando le opzioni, ma intanto siamo contenti di annunciare i nostri primi 3 piloti e siamo doppiamente contenti del fatto che siano italiani, con un progetto che vuole valorizzare i giovani talenti del nostro Paese!”

Foto ©gife59

Condividi su: