L’AVVENTURA DI FORGI9

 

L’AVVENTURA DI FORGI9

A  Misano Adriatico in occasione dell’annuale festa della Segavecchia c’è stata la presentazione del Team SK Racing che ha come pilota il riminese Miscel Forgione nella sua nuova avventura.

Miscel ha già un nick name di gara “FORGI9”, che la dice lunga sulle caratteristiche del ragazzo e sulla sua voglia di essere un vero pilota. Nonostante un grosso infortunio 9 anni fa, non ha perso mai la voglia di salire in moto e di fare sport con i mezzi a due ruote.

Tant’è che a 8 mesi dall’infortunio (nell’incidente occorsogli Miscel riporta diversi traumi tra cui una lesione midollare completa D8 che lo lascia in carrozzina) era già a girare con le PIT Bike con i suoi amici.Fino ad oggi non ci sono mai state le condizioni tecniche e di supporto per poter cominciare un campionato “in modo serio”, come direbbe lui, ma quest’anno grazie al team SK Racing di Federico Rinaldi e grazie al supporto di Piero Bernardi, già noto nel panorama della disabilità locale con la squadra di Basket in carrozzina “Riviera Basket di Rimini”, si iscrive al trofeo OCTO Bridgestone Cup.

Sk Racing gli mette a punto una moto Yamaha R6 con cambio automatico e comandi al volante di ultima generazione e pensato apposta per Miscel che gli permette di guidare alla pari di chiunque altro pilota in pista.

La scintilla delle gare a Miscel scocca a luglio 2016.

Grazie a Piero Bernardi, allora Presidente di ANMIL (Associazione Mutilati ed Invalidi del Lavoro di Rimini) riesce a frequentare un corso promosso dall’Associazione Di.Di. (Diversamente Disabili) sperimentandosi a Pavia, nel circuito Tazio Nuvolari, con una Honda: la prima volta su una pista “vera” come direbbe lui.

Il rientro ai box è a dir poco ilare. Infatti Miscel scende dal mezzo con un sorriso ineguagliabile e commentando, testualmente dice: “Piero, bisogna che ci compriamo la moto!”.

Da lì Piero e Miscel non si sono più fermati.

E’ una rivincita su tutto e il sapore di questo piccolo traguardo ha già fatto venire la voglia a entrambi di altri ben più grandi.

Miscel, che è iscritto al Moto Club di Misano, ha come compagno di squadra un altro pilota Max Sontacchi, anch’esso paraplegico, incontrato sulle piste per via della grande passione che li accomuna. Competeranno con altri piloti con varie disabilità, anche meno gravi, nelle classi 600 (stock-open), 1000 (Stock-open) nel campionato OCTO Bridgestone per la stagione 2019 che li vedrà in pista già il 13 e il 14 aprile al Tazio Nuvolari, poi in luglio a Magione e in settembre in Franciacorta.

Una menzione particolare va al casco di Miscel che è stato disegnato da suo fratello Nicolas,  tetraplegico, un messaggio importante anche questo che Miscel vuol dare a tutti.

Un ringraziamento particolare va a Giancarlo De Luca del Motoclub di Misano Adriatico e a tutto il direttivo. Grazie anche al Sindaco di Misano Adriatico per la presenza e tutti gli organizzatori dell’evento. Stay tuned.

Condividi su: