MASTROLUCA NEL WSSP 300

MASTROLUCA NEL WSSP300

La squadra diretta da Alessio Altai ai già annunciati : Sabatucci, Ieraci, Carnevali e Gimbert aggiunge il 14enne romano Gabriele Mastroluca, che scenderà in pista in sella alla Ninja 400 nel Mondiale Supersport 300. Gabriele compirà in tempo i fatidici 15 anni che servono per partecipare al torneo iridato, per lui sarà un esordio con le derivate dalla serie, dopo un percorso agonistico targato GP, che l’ha visto passare per la Pre Moto 3, dove a livello Italiano ha ottenuto il terzo posto nel 2018. La scorsa stagione ha “assaggiato” la Moto 3 finendo il CIV in 24esima posizione, ed ora per lui è il tempo di cambiare rotta, lasciando le moto da Gran Premio per il torneo iridato che si disputa nell’ambito del Mondiale Superbike, supportato da una team di riferimento come il Kawasaki GP Project.

 

Alessio Altai: “Sono molto contento di poter annunciare contestualmente l’ampliamento della struttura del Kawasaki GP Project e l’ingaggio di un giovane molto interessante e talentuoso come Gabriele Mastroluca. Sarà uno dei piloti più giovani in pista e questo per me è motivo di soddisfazione, così come lo è il dare la possibilità ad un ragazzo italiano di debuttare nel Mondiale SBK e di farlo con la nostra struttura. Gabriele non conosce ne la moto ne la categoria, avendo gareggiato, con ottimi esiti, solo nelle categorie prototipo del Campionato Italiano, ma sono convinto che abbia la mentalità e le potenzialità per imparare in fretta sia la guida della nostra Kawasaki Ninja 400, sia il come comportarsi in una categoria combattuta come la Supersport 300. Crediamo molto nelle sue potenzialità e nel suo talento e siamo molto contenti di averlo con noi per questa stagione!”

Gabriele Mastroluca: “Per me è un’emozione unica debuttare nel Mondiale SBK e condividere il paddock insieme a dei campioni come Jonathan Rea e tutti gli altri. Per me è un qualcosa di indescrivibile, soprattutto poter esordire con GP Project, team di alto livello e formato da persone fantastiche. Conosco la Supersport 300 solo di vista, avendo avuto modo di guardare le gare del passato, e penso che sia una categoria molto impegnativa sia per il livello di piloti che partecipano, sia per le bagarre che si generano in tutte le gare. Mi sto preparando tanto a livello fisico e mentale per riuscire a partire carico e positivo dalla prima gara, in una stagione in cui mi aspetto un grande miglioramento dall’inizio alla fine, con l’obiettivo di dare il massimo per provare a riuscire a stare con i primi. So che non sarà facile, ma ce la metterò tutta e sono fiducioso per me e per il team. Non vedo l’ora di iniziare!”

Condividi su: