PIRRO E I SETTE ANNI CON BARNI

PIRRO E I SETTE ANNI CON BARNI

Si rinnova il sodalizio fra Michele Pirro e il Barni Racing Team, una collaborazione che dura da sette anni e che ha fruttato ben quattro titoli Italiani della Superbike (2015, 2017, 2018, 2019). La squadra che ha conquistato per ben undici volte consecutive il titolo di miglior team del CIV SBK gli affiderà una Ducati Panigale V4 R, con tante novità tecniche fra cui le sospensioni Ohlins curate da Andreani Group.

Marco Barnabò, Team Principal Barni Racing Team

“Fin dalla fine della scorsa stagione abbiamo lavorato con impegno insieme a Michele sul progetto della stagione 2021, le nostre motivazioni non sono mai state così forti: entrambi vogliamo riscattarci dopo un 2020 con risultati al di sotto dei nostri standard. Pirro è un professionista di grande livello e insieme siamo convinti di poter tornare a vincere. Nel 2021 saremo impegnati su tre fronti, oltre al Mondiale Superbike e al CIV abbiamo anche il progetto National Trophy con due moto, ma grazie alla nuova struttura del team, ogni squadra è autonoma. La cosa più difficile in questa situazione è gestire la parte logistica, voglio fare un ringraziamento speciale a mia moglie Pamela, che lavora dietro le quinte, ma è fondamentale per la preparazione di ogni test e di ogni gara”.

Michele Pirro

“Oramai nel Barni Racing Team sono di casa e sono davvero contento che anche per il 2021 saremo al via di questo campionato. La scorsa stagione abbiamo sofferto più del solito perchè i risultati non sono arrivati e questo sarà lo stimolo principale per continuare a dare il massimo. La cosa più importante per me è ripagare gli sforzi di “Barni” e di tutta la sua equipe, voglio riportare in alto la Ducati nel campionato nazionale e difendere al meglio i colori delle Fiamme Oro. Potrò farlo grazie a tutti gli sponsor che ci sostengono anche in questo momento difficile e alla Federazione Motociclistica Italiana che ha lavorato duramente per far sì che il campionato potesse prendere il via regolarmente. A tutti loro va il mio ringraziamento”.

Condividi su: