POCA FORTUNA PER TERRA E MOTO

Poca Fortuna per Terra e Moto

La compagine faentina impegnata nello scorso week end a Misano nel CIV Supersport 300 e nel National Trophy 600, complice anche la sfortuna sotto forma di infortuni dei suoi piloti, non ha raccolto quanto il suo potenziale gli permetterebbe.

Un gran lavoro è stato fatto nelle libere e nelle qualifiche, dove però Gabriele Esposito e Nathan Michaud, impegnati nella SS300 non hanno brillato, mentre Gabriele Cottini ha staccato un ottimo quarto tempo nelle libere del National. Purtroppo nelle qualifiche del sabato mattina “Cottix” è caduto malamente procurandosi la frattura del bacino, e per lui tutti i sogni di gloria sono sfumati.

In gara 1 della Supercompetitiva 300, Esposito e Michaud hanno recuperato diverse posizioni, concludendo rispettivamente in ventiduesima e ventottesima posizione.

La domenica per il Team Terra e Moto non è iniziata nei migliore dei modi, infatti nel warm Up a seguito di un contatto con un altro pilota Gabriele Esposito è caduto fratturandosi il polso sinistro, con conseguente rinuncia alla gara che ha visto il solo Michaud a difendere i colori della squadra faentina. Il giovane pilota monegasco, che concluderà la stagione con il team Terra e Moto, ha chiuso la gara in ventisettesima posizione.

Prossimi appuntamenti per la squadra faentina sono prima con il Mondiale SS300 sul circuito portoghese di Portimao dove schiereranno l’indonesiano Imanuel Putra Pratna, poi ancora con il CIV al Mugello 20-23 Settembre.

 

Gabriele Esposito SS300: “Questo week end ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Per perfezionare al meglio la moto per gara 2 abbiamo fatto alcune modifiche nel Warm Up. Le modifiche sembravano funzionare, ma sono stato toccato da un altro pilota e nella caduta mi sono fratturato il polso sinistro. È davvero un peccato, ma al Mugello tornerò più forte che mai.”

 

 

Nathan Michaud SS300È stato un weekend difficile. Nelle prove del giovedì ho fatto molta fatica e nel venerdì non sono riuscito a trovare una buona scia. Sabato le cose sono andate molto meglio, dato che nelle qualifiche 2 sono migliorato molto rispetto alla prima sessione, ma ultimamente faccio un po’ fatica nel giro secco e questo mi ha relegato alle ultime file anche a Misano. Sono comunque soddisfatto delle due gare, perché in entrambe ho fatto delle buone rimonte facendo alcuni sorpassi e sfruttando gli errori di altri piloti. Sono contento di poter finire la stagione con Terra e Moto e al Mugello cercheremo di fare di più.”

 

 

Gabriele Cottini National Trophy 600: “Nelle prove libere avevo fatto segnare degli ottimi tempi e tenuto un bel passo e questo mi aveva dato grande fiducia per la gara. Purtroppo nelle qualifiche del sabato mattina sono caduto alla Curva del Carro e nell’impatto mi sono fratturato il bacino. Sono davvero dispiaciuto per quanto accaduto, ma cercherò di recuperare in tempo per la tappa del Mugello.”

Condividi su: