TEAM FEDERAL OIL GRESINI 2020 IN PISTA

TEAM FEDERAL OIL GRESINI 2020 IN PISTA

La stagione 2020 è iniziata qualche giorno dopo rispetto alla tabella di marcia per il Team Federal Oil Gresini Moto2 costretto la scorsa settimana ad abbandonare Jerez de la Frontera a causa della pioggia e fare così ritorno a Valencia per una due giorni di test .

Per Egdar Pons e Nicolò Bulega è stato uno shake down importante con le Kalex numero 57 e 11 rispettivamente, una due giorni per iniziare a conoscere la moto e soprattutto il team. Bulega, che ha ereditato il Team di Lowes, ha messo a segno oltre 150 giri in due giorni, lavorando sempre in ottica gara e cercando il miglior feeling con alcune modifiche portate da Kalex in questi test.

Per Pons, guidato dal capotecnico Massimo Biagini, è stata una prima presa di contatto fondamentale. Lo spagnolo ha chiuso con un miglior crono di 1’35.7, lavorando più che altro sull’elettronica (erogazione motore e mappatura sul freno motore). Due scivolate a referto, probabilmente per una gomma anteriore difettosa.

FAUSTO GRESINI CON EDGAR PONS

Edgar Pons

“Sono molto contento di questa due giorni: è stato fondamentale capire il più possibile la moto e conoscere il team. È tutto nuovo per me, gomme incluse, ed era importante andare in pausa invernale con le cose ben chiare sul 2020. Ho provato varie opzioni di setting e di elettronica, abbiamo lavorato tanto per adattare la moto al mio stile e ora mi allenerò a fondo per essere pronto per Jerez a febbraio. Grazie al team per tutto il gran lavoro che ha fatto”.

Nicolò Bulega

“In questi due giorni d’esordio devo dire che sono stato piacevolmente colpito dalla genuinità e cordialità di tutti i componenti del team. Mi sono subito sentito a casa. Il primo giorno è servito per conoscere il metodo di lavoro reciproco e la nostra mission era girare a lungo e usare poche gomme nuove. Nella seconda giornata siamo partiti con il nuovo materiale portato dalla Kalex e già in mattinata con gomme usate ho fatto un buon tempo. Con gomme nuove ho fatto una scivolata perdendo l’anteriore alla curva 4. Probabilmente una gomma difettosa. Da lì ho perso un po’ di fiducia ma non importa, sappiamo dove lavorare”.

Condividi su: