TERRA E MOTO DA YAMAHA A KAWASAKI

TERRA E MOTO DA YAMAHA A KAWASAKI

Cambio di marca epocale per la squadra faentina diretta dall’ex pilota Ilaria Cheli, al primo appuntamento con il Campionato Italiano Velocità classe Supersport 300 disputato lo scorso week end al Mugello si è presentata non più con la “solita” Yamaha ma con una Kawasaki Ninja 400, e come nuovo pilota Giuseppe De Gruttola. Il look della nuova moto naturalmente non annovera il verde che caratterizza la casa di Kōbe, ma in perfetta tradizione Terra e Moto ricorda con l’arancio fluo le mitiche Geminiani Special.

In qualifica il pilota campano reduce da una stagione in sella alla KTM, ha staccato il sedicesimo crono e in gara 1 ha concluso al nono posto nonostante un problema fisico. Meglio è riuscito a fare nella manche domenicale, dove si è inserito nel gruppo selvaggio de 14 piloti in lotta per il primato, per poi riuscire ad occupare anche la seconda posizione e concludere la gara al quarto posto.

 

Giuseppe De Gruttola: “È stato un weekend molto positivo. Nelle prove libere siamo migliorati turno dopo turno e mi sono riadattato sempre di più alla Kawasaki. Purtroppo, però, le qualifiche sono state condizionate da alcune bandiere rosse e nelle Qualifiche 2 mi è capitato che la sessione venisse interrotta mentre stavo migliorando. In ogni caso, abbiamo fatto anche lì un ulteriore step in avanti. In Gara 1 mi sono portato subito nella top 10, ma dopo pochi giri sono stato frenato da un piccolo problema a un avambraccio e questo mi ha impedito di fare meglio. Ciononostante, ho concluso la gara al nono posto. In Gara 2 mi sono invece accodato al gruppo dei primi e dopo una prima metà di gara in attesa, nella seconda ho attaccato fino a stare nelle primissime posizioni. Avevo in mente di uscire quarto o quinto dall’ultima curva per vincere col gioco delle scie, ma i movimenti sul rettilineo di alcuni piloti mi hanno costretto a chiudere il gas un paio di volte, penalizzandomi nella volata finale. Anche se ci è sfuggito il podio siamo molto contenti, perché l’obiettivo è giocarci il titolo e ora siamo quinti in campionato a dieci punti dal pilota in prima posizione. Non vedo l’ora che arrivi il prossimo round, dove cercheremo di fare ancora meglio.”

Ilaria Cheli (Team manager Terra e Moto): Un weekend da non dimenticare! Giuseppe ha saputo rifarsi alla grande dopo qualifiche deludenti e ha disputato due gare degne di nota. Ha dimostrato intelligenza, dedizione e cuore, caratteristiche che lo contraddistinguono e lo rendono un grande pilota. Ogni componente del team ha fatto un lavoro eccezionale e, nonostante il podio sfuggitoci per un soffio in Gara 2, andiamo via dal Mugello contenti. Ora attendiamo con ansia il round di Misano, dove ripartiremo da un’ottima posizione in campionato e dalla competitività dimostrata in questo primo round.

Condividi su: