TEST DI PORTIMAO POSITIVI PER IL BARNI RACING

TEST DI PORTIMAO POSITIVI PER IL BARNI RACING 

Dopo una lunga pausa (sei settimane) il circus del Mondiale Superbike è tornato in pista per effettuare i test in preparazione del decimo round che si disputerà il prossimo 6-8 Settembre a Portimao. Il Barni Racing Team e Michael Rinaldi si sono impegnati per trovare una buona messa a punto della Ducati Panigale V 4

 Prima Giornata

Cielo sereno e temperature calde hanno salutato l’arrivo del Barni Racing Team durante il primo giorno in Portogallo. Rinaldi ha fatto segnare il miglior crono (1’42.426) nella sessione del mattino chiusa al sesto posto. Con le alte temperature, salite fino ai 48 °C dell’asfalto nel pomeriggio, molti piloti – tra cui Rinaldi – non sono riusciti a migliorare nella FP2, ma il portacolori del team bergamasco è riuscito ad essere veloce in questa condizione piazzandosi terzo al termine della sessione. A fine giornata, dopo 52 giri complessivi,  il pilota riminese è risultato sesto assoluto.

Seconda Giornata

Sole e caldo hanno caratterizzato anche la seconda giornata con i piloti costretti ad affrontare condizioni di pista diverse tra le due sessioni. Come successo al sabato Rinaldi ha segnato il suo miglior tempo (1’42.124) nella sessione mattutina piazzandosi nono. Le temperature dell’asfalto hanno raggiunto quasi i 50 °C nel pomeriggio e senza ulteriori miglioramenti nell’ultima sessione il pilota italiano ha chiuso decimo nella classifica generale.

Marco Barnabò Team Principal:”Siamo stati tra i più veloci con alte temperature e bassa aderenza, al contrario – specialmente con le nuove gomme – non siamo in grado di sfruttare la pista al 100% quando la temperatura si abbassa e c’è un buon grip. Siamo consapevoli che dobbiamo ancora lavorare per migliorare in quella situazione e credo che questi due giorni di test siano stati molto utili in vista del prossimo round.”

Michael Ruben Rinaldi:”Non avevamo nuove componenti da testare e per questo motivo ci siamo concentrati nel trovare una buona base per il prossimo weekend qui in Portogallo. I test sono sempre positivi  perchè ci consentono di fare chilometri. Dopo questi due giorni sono abbastanza soddisfatto, ma in condizioni di grip elevato non riusciamo ancora ad essere efficaci come vorremmo. Nonostante questo sono fiducioso che il team e Ducati possano aiutarmi a migliorare in questa situazione. Contrariamente a molti altri piloti abbiamo deciso di non usare le gomme da qualifica”.

Condividi su: